Andamento della gestione

Principali ordini acquisiti

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2015 ammontano a complessivi 1.336,0 M€ rispetto ai 1.825,0 M€ dello stesso periodo dell’esercizio 2014.

Di seguito in dettaglio i principali ordini acquisiti nel corso dell’anno 2015:

Paese Progetto Cliente Valore (M€) 
U.S.A.  MBTA Positive Train Control  MBTA  305
Australia  Rio Tinto  Rio Tinto  162
Danimarca  Copenhagen cityringen + O&M – variazioni ordine  Metroselskabet  119
Arabia Saudita  Metro Riyadh – Iconic Stations  ADA  62
U.S.A.  Septa Sharon Hill  SEPTA  48
Spagna  Estenzione Manutenzione Madrid - Lleida  ADIF  42
Italia  Linea 6 Mergellina San Pasquale Municipio  Comune di Napoli  30
U.S.A.  Los Angeles West Side subway  LACTMA  28
Francia  Equipaggiamento di bordo Bistandard  SCNF  18
U.S.A.  NYCT 4th -6th Avenue  NYCT  15
Italia  Riparazioni Trenitalia  Trenitalia  13
Italia  CTO upgrade STB rotabili Trenitalia  Trenitalia  12
Cina  Metro Tianjin linea 5  Insigma  10
Vari  Componenti  Vari  73
U.S.A.  Componenti  Vari  54
Vari  Service & Maintenance  Vari  44

Ordini al 31 dicembre 2014 - 31 dicembre 2013 Restated (M€)

Andamento della gestione 2015 e contesto di mercato

Gli ordini acquisiti al 31 dicembre 2015 ammontano a circa 1.336 M€ (1.825 M€ nel 2014).
In particolare, i principali eventi per area geografica sono:

Italia

Gli ordini assunti nel periodo ammontano a circa 174 M€ relativi sostanzialmente a variazioni d’ordine ed estensioni sui progetti in portafoglio oltre a contratti di componenti, manutenzione e servizi; in particolare si segnalano aggiornamenti ed opere a misura sulla Linea 6 di Napoli (30 M€), varianti sulla linea Torino - Padova (19 M€) e l’accordo quadro con Trenitalia per la riparazione di apparati (13 M€).

Resto d'Europa

Gli ordini sono pari a circa 352 M€, costituiti da contratti in Francia per circa 75 M€, tra i quali si segnala quello con le ferrovie francesi (SNCF) per lo sviluppo del software degli apparati di bordo per linee AV (18 M€), in Spagna per circa 48 M€, dove si evidenzia quello relativo all’estensione del contratto di manutenzione per la linea AV Madrid-Lleida fino al 2018 per circa 42 M€, ed in Danimarca dove gli ordini complessivamente ammontano a circa 120 M€ inerenti per la quasi totalità a variazioni d’ordine relativi alla metropolitana di Copenhagen (Cityringen) per incremento numero veicoli e per estensione del contratto di Operation & Maintanance.

Nord Africa e Medio Oriente

Gli ordini sono pari a circa 76 M€, costituiti principalmente dalla variazione d’ordine relativa alla realizzazione delle Iconic Stations nell’ambito del progetto della metropolitana di Riyadh (62 M€) e dalla variazione d’ordine sul contratto di manutenzione per la metropolitana dedicata all’università femminile Princess Nourah di Riyadh (7 M€).

Americhe

Nelle Americhe gli ordini assunti nel periodo ammontano a circa 480 M€; di questi il principale per circa 305 M€ è relativo al contratto per la fornitura di un sistema completo di PTC (Positive Train Control) su tutta la rete ferroviaria gestita dall’Autorità per il Trasporto della Baia del Massachusetts (Massachusets Bay Authority).

Si segnalano inoltre circa 48 M€ relativi al contratto CBTC per l’ammodernamento della tramvia SEPTA Sharon Hill di Philadelphia e circa 28 M€ relativi alla fornitura del sistema di segnalamento per l’estensione occidentale della metropolitana di Los Angeles.

Per quanto riguarda il mercato del trasporto merci, si evidenziano ordini per circa 54 M€ relativi alla vendita di componenti e manutenzione.

Asia Pacifico

Gli ordini nel periodo ammontano a circa 255 M€, dei quali circa 180 M€ consuntivati in Australia e principalmente relativi a linee per il trasporto minerario e merci (progetto Rio Tinto per circa 162 M€) e circa 46 M€ in Cina tra i quali si evidenziano quello relativo alla fornitura di 160 apparati di bordo con tecnologia “alta velocità cinese C3” per circa 11 M€ e quello relativo alla linea 5 della metropolitana di Tianjin con tecnologia CBTC per circa 10 M€.

Andamento del business

I Ricavi al 31 dicembre 2015 sono pari a 1.383,8 M€ rispetto a 1.303,5 M€ registrati al 31 dicembre 2014.

Gli eventi produttivi più significativi sono di seguito sintetizzati per area geografica.

Italia

Relativamente al segmento di business Alta Velocità, la produzione si è incentrata sul progetto di realizzazione della tratta Treviglio-Brescia nell’ambito del consorzio Saturno; in particolare è proseguita la produzione in fabbrica di cabinati e attrezzature varie ed è avanzata la costruzione dei locali tecnici.

Per quanto riguarda i sistemi SCMT on Board/ERTMS, sono continuati i lavori di equipaggiamento dei treni ad alta velocità ETR1000 per il cliente Trenitalia. A dicembre 2015 sono stati completati e consegnati 18 treni.

In merito al segmento di business ACC, le attività hanno interessato principalmente il progetto di potenziamento tecnologico della Direttrice Torino-Padova. Nel quarto periodo dell’anno sono state raggiunte due importanti milestone contrattuali: a fine novembre quella del Termine Ultimazione Parziale 3.2, e a fine dicembre quella relativa al Termine Ultimazione Parziale 2.3 relative all’attivazione presso il Posto Centrale di Milano Greco di 5 impianti ACCM e un impianto SCCM del Nodo di Milano.

Per quanto riguarda la metropolitana di Napoli Linea 6, proseguono sia i lavori relativi alle opere civili che le installazioni elettromeccaniche relative alla linea Mergellina-S.Pasquale e, come da programma, sono iniziati ad ottobre, sotto la supervisione della Commissione Ministeriale, i primi test sui sistemi di comunicazione terra-bordo.

Permangono le difficoltà del cliente a reperire i fondi necessari al completamento dell’opera.

Per quanto riguarda la metropolitana di Roma linea C, dopo l’apertura al pubblico avvenuta a giugno 2015 della tratta da Parco di Centocelle a Lodi con l’inaugurazione di 6 nuove stazioni, i lavori civili per la costruzione della stazione di San Giovanni riportano un ulteriore ritardo ed il completamento è ora slittato a metà del 2016. I lavori della tratta T3 (da San Giovanni a Fori Imperiali) sono invece attualmente sospesi per decisione del Consorzio Metro C a causa delle dispute di natura economicofinanziaria con il cliente.

Il progetto relativo alla metropolitana di Milano Linea 5 è in fase di chiusura dopo il completamento dell’intera linea con l’apertura al pubblico a novembre della stazione di Tre Torri, l’ultima delle 19 previste.

Resto d'Europa

In Francia le attività continuano ad essere focalizzate su impianti e apparecchiature di bordo per la rete ad alta velocità del Paese, in particolare i due progetti principali sono quelli relativi alle linee “LGV Sud Europe Atlantique – Tours Bordeaux Tours” e “LGV Bretagne Pays de la Loire”, oltre a commesse di manutenzione, assistenza e produzione di componenti sciolti.

In Svezia l’attività è stata soprattutto focalizzata sul progetto per la realizzazione dei sistemi tecnologici di Metro Stoccolma Red Line, per il quale continuano le istallazioni di linea (al momento 13 stazioni su 36 completate), e sul progetto Ester finalizzato a dotare la linea ferroviaria svedese dello standard ERTMS L2.

In Germania si evidenziano le attività per il progetto di sviluppo software per la fornitura degli apparati di bordo dei treni Siemens ad alta velocità Velaro D e Velaro Eurostar ai clienti finali DB, Eurostar e SCNF. I treni sono attualmente in servizio in Francia e in Germania. Si segnala che a dicembre è entrata in servizio la versione per i collegamenti ferroviari verso Londra e verso Bruxelles.

In Turchia, con riferimento al progetto Mersin-Toprakkale, sono avanzati a pieno regime i lavori di installazione e messa in servizio degli apparati multistazione della tratta nord. In particolare a dicembre sono stati completati gli apparati MS2 (Yesilhisar, Akkoy, Arapli) e MS3 (Huyuk, Ovacik, Nidge) e sono terminati i lavori del sistema di supervisione CTC della tratta sud installato presso Adana.

Relativamente alla metropolitana di Ankara, le attività sono proseguite solo limitatamente ai sistemi di terra a causa dell’indisponibilità dei treni da parte del cliente. L’obiettivo è quello di completare comunque i lavori relativi alla tecnologia CBTC per i soli sistemi di terra per le linee M1, M2 e M3 nel 2016.

In Grecia, il procedimento arbitrale, avente ad oggetto la richiesta di riconoscimento di maggiori oneri e/o extra costi sostenuti, a vario titolo, nell’ambito del progetto relativo alla metropolitana di Salonicco, ha fatto sì che il Cliente abbia invitato il consorzio di cui fa parte Ansaldo STS ad un tavolo negoziale. L’accordo tra i partner è in fase di definizione ed è il presupposto per la ripartenza dei lavori che nel corso degli anni sono stati ritardati a causa dei ritrovamenti archeologici, delle difficoltà incontrate nell’attività di esproprio e dei cambiamenti nel progetto delle opere civili dettati dalle condizioni idrogeologiche, e, non ultima, della situazione di instabilità politico/economico del Paese.

In Danimarca prosegue il progetto relativo alla linea metropolitana Copenaghen Cityringen. La Società Italiana si è aggiudicata lavori aggiuntivi per la fornitura di equipaggiamenti per treni e per servizi di Operation & Maintenance, mentre continua la progettazione, l’approvvigionamento di materiali e le attività di test dinamici della tecnologia CBTC driverless su binario di prova.

In parallelo procedono le attività relative alla progettazione e all’approvvigionamento del materiale per la realizzazione della linea tramviaria nella città di Aarhus, per la quale il progetto preliminare è stato completato a fine novembre.

Americhe

Negli Stati Uniti, proseguono le attività relative alla costruzione della metro di Honolulu, in particolare progettazione, produzione e mobilitazione del team di costruzione. Con riferimento alle opere tecnologiche, nel periodo di riferimento sono iniziati lungo la linea i lavori per il sistema ATC e per l’alimentazione.

La revisione del programma lavori prevede l’apertura della prima parte della linea entro la fine del 2017.

Il completamento dei lavori relativi alla progettazione e implementazione del sistema Positive Train Control per le 13 linee del cliente SEPTA a Philadelphia è previsto per la metà del 2016.

Da segnalare la produzione relativa alla vendita di componenti per le otto linee di prodotto esistenti (Electronics, Ground Material, Relays, End of Train, Cab Signal, Highway Crossing, Component Projects e Service).

In Perù proseguono le attività di progettazione e approvvigionamento per la realizzazione delle linee 2 e 4 della metropolitana di Lima, mentre le opere civili continuano a risentire di ritardi generati dalla difficoltà nell’acquisizione delle aree da espropriare.

Nord Africa e Medio Oriente

In Libia il progetto con le ferrovie locali è sospeso e nel frattempo è difficile ipotizzare una possibile ripresa. In merito al contratto con il cliente russo Zarubezhstroytechnology, invece, prosegue presso il Vienna International Arbitral Centre l’arbitrato relativo alle conseguenze della sospensione dei lavori. A seguito dell’udienza tenutasi a settembre preso la sede di Parigi, e prodotte le note richieste a seguito dell’audizione, si è in attesa delle determinazioni del tribunale arbitrale per le quali si ipotizza la definizione entro la prima metà del 2016.

In Arabia Saudita, per il progetto di Riyadh Metro System, le attività di progettazione presentano alcuni ritardi rispetto al piano iniziale dovuti a cambiamenti richiesti dal cliente. Altre variazioni nello scopo del lavoro sono in corso di discussione con il cliente e con i partner, anche dettate dalla volontà del governo saudita di ridurre il costo dei progetti pubblici a causa di problematiche economico-finanziarie.

Asia

In Cina sono proseguite come da programma le attività dei progetti relativi alla fornitura della tecnologia CBTC per le metro di Chengdu, Dalian, Hangzhou, Xi’an, Zhengzhou e Shenyang; in particolare si segnala a novembre il raggiungimento della milestone relativa alla pre-acceptance del sistema progettato per le linee 1 e 2 di Shenyang.

Relativamente al progetto della tramvia senza catenaria della città di Zhuhai, si stanno analizzando alcune problematiche tecniche sorte durante la fase di test in campo che hanno provocato un ritardo del completamento lavori che si prevede al momento terminare per la prima parte del 2016.

Continuano le attività di progettazione e di produzione relativa alla realizzazione della linea metropolitana Circular Line di Taipei. I ritardi da parte delle opere civili impattano i tempi di realizzazione dell’opera la cui conclusione è prevista per il 2020. I primi accessi alle aree del deposito sono previsti nel 2016.

Asia Pacifico

In Australia la produzione si è incentrata principalmente sui progetti correlati al Framework Agreement di Rio Tinto (RAFA) e su Roy Hill.

Relativamente ai progetti RAFA si segnalano in particolare le attività sul progetto AutoHaul, dove è stato completato il primo upgrade di installazione sulle locomotive degli apparati di bordo ed è in fase di completamento l’upgrade finale.

Sono, inoltre, state ottenute le approvazioni per il nuovo baseline software relativamente ai Reliability Runs e per l’ATO-A Pilot runs.

In merito al progetto Roy Hill è stata completata la consegna del TETRA e del primo stage contrattuale di progetto, il VBTO (Voice Based Train Order), mentre proseguono le attività per i successivi due stage, anche se in ritardo rispetto ai piani originari.

Sono in corso negoziazioni con il Cliente su claims relativi ai maggiori costi sostenuti.

In India proseguono i lavori di realizzazione dei sistemi di segnalamento dei 470 km di linea ferroviaria relative al progetto KFW; a causa delle numerose modifiche richieste dal cliente, si stanno accumulando ritardi che si protrarranno oltre l’ultima estensione concordata e quindi non prima della seconda metà del 2017. Al momento sono state completate 41 stazioni su 47, e 45 sezioni di blocco su 47.

Anche relativamente al progetto Metro Calcutta si continuano a registrare ritardi causati dalle opere civili, dalla mancata messa a disposizione degli input progettuali e dalla cancellazione del contratto del fornitore di materiale rotabile.

Proseguono invece le attività di progettazione e di approvvigionamento del materiale per la realizzazione della linea Navi Mumbai Metro 1; nel periodo di riferimento è stata completato e definitivamente approvato il progetto preliminare.

In Corea, proseguono le attività di progettazione, produzione e approvvigionamento per la tratta di ad alta velocità del progetto Sudokwon. Il team sta lavorando per rispettare le milestones di contratto, nonostante alcuni ritardi da parte del cliente nella fornitura di input progettuali.

In parallelo, si continua a lavorare sui diversi contratti per la realizzazione dei sistemi di bordo ERTMS 1, ATC, ATS per il cliente Hyundai Rotem, il cui completamento è attualmente previsto per la fine del 2016.